Header Ads

Incontro con Sandrone Dazieri


Sandrone Dazieri sembra uscito da un film americano per come è stata movimentata la sua vita e per come è riuscito a realizzare il suo sogno di fare lo scrittore arrivando al suo traguardo dopo molte difficoltà. La passione per i libri gliela trasmette sua madre quando da piccolo viveva ancora a Cremona leggendogli e rileggendogli La carica dei 101. Divora romanzi gialli, del terrore e di fantascienza, nel frattempo studia alla scuola alberghiera dove inizia a scrivere pezzi comici per il giornalino della scuola e racconti horror puntualmente bocciati dalle case editrici a cui li spediva. Dopo la scuola si iscrive a Scienze politiche a Milano e inizia a lavorare prima come cuoco e poi come facchino. Senza una lira dorme alla stazione centrale, occupa case sfitte, frequenta il Leoncavallo, partecipa in prima linea a manifestazioni e proteste e finisce per questo anche in galera. Poi un giorno tutto cambia. Gli offrono di fare il buttafuori per un locale notturno proprio quando una amica gli propone di lasciare il lavoro di facchino e di fare il correttore di bozze per una piccola casa editrice. Di lì a poco tempo inizia a collaborare con Il manifesto e a creare il personaggio di Sandrone il buttafuori che quando si addormenta (Dazieri ha sofferto di sonnambulismo) si trasforma nel violento Socio. Nel 1999 il romanzo è pronto e si intitola Attenti al Gorilla. La casa editrice Mondadori gli propone di curare la prestigiosa collana dei gialli. Il personaggio del Gorilla prosegue con altri quattro libri: La cura del gorilla (divenuto anni dopo un film con Claudio Bisio che lo stesso scrittore collabora a sceneggiare), Gorilla blues (con una frase di lancio di Corrado Augias che è uno che ha definito Angeli e demoni un romanzo brutto, e ho detto tutto), Il karma del Gorilla e La bellezza è un malinteso. Pubblica anche È stato un attimo, un romanzo con ancora una volta un protagonista con problemi di identità, Bestie, noir sul traffico illegale di animali esotici e in via di estinzione con protagonista un cuoco che si improvvisa investigatore. Scrive per la Disney, per i fumetti Diabolik. Sempre per il mondo dei comics adatta il suo racconto Pinocchio. Scrive anche sceneggiature per le serie tv Squadra antimafia e RIS:delitti imperfetti e per i film Un gioco da ragazze e La valle delle ombre.

Il 5 ottobre Sandrone Dazieri è stato ospite a L'Aquila della seconda Fiera dell'editoria Volta la carta. Qui sotto potete vedere il suo intervento durante l'incontro che c'è stato con il pubblico, moderato da Valeria Valeri, e una breve intervista realizzata dalla amica e collega Sara Maddalena Cocuzzi (cliccate sul nome per andare sulla sua pagina facebook).







Nessun commento

Powered by Blogger.