Header Ads

Sul sequel di World War Z

Quando si dice raschiare il fondo del barile.


World War Z finiva con Brad Pitt che mettendo a rischio la vita trovava un vaccino in grado di fermare l'epidemia zombie. Un film piuttosto insipido e auto conclusivo con uno di quei finali tipici americani in cui tutto è bene quel che finisce bene.
E invece...
Dal festival di Toronto proprio l'attore protagonista fa sapere alla rivista Variety che l'idea di un sequel non è poi così lontana.
Molte idee bollono in pentola tocca solo ordinarle in una sceneggiatura valida ha risposto Pitt al giornalista.
Potete ascoltare la breve risposta nel filmato qui sotto.




Una cosa è certa: farò gli scongiuri affinché questo film non si faccia ma nell'eventualità che il film vada in porto, cosa molto probabile, neanche il coinvolgimento di Tom Stoppard sarà in grado di trascinarmi a cinema.

Nessun commento

Powered by Blogger.