Header Ads

Cani Sciolti - RECENSIONE

Poteva essere un gran film Cani Sciolti, poteva e doveva essere l'opportunità per l'islandese Baltasar Kormákur di osare raccontando con un linguaggio nuovo una storia in fin dei conti trita e ritrita.
Invece quella certa originalità dello sguardo che si era intravista in Contraband qui si perde del tutto addomesticata e fagocitata dalla mostruosa macchina hollywoodiana.
Ne esce dunque un lavoro non brutto ma troppo standardizzato per emergere dall'oceano di pellicole simili. Peccato.
Ma per ogni occasione sprecata vale la pena segnalare qualcosa di buono: la conferma che Bill Paxton (nel ruolo del sadico cattivone della CIA) è bravo davvero.
 
 

Locandine
foto
clip
news
 


Nessun commento

Powered by Blogger.