Header Ads

Butterfly zone - Il senso della farfalla (Luciano Capponi)

Curioso film Butterfly Zone - Il senso della farfalla, imperfetto, cervellotico, onirico. Non ti convince del tutto, forse poco, eppure in qualche modo cattura. Con la storia, ambientata in Italia, di due amici che scoprono un vino capace di portarli nell'aldilà, uno strano aldilà, da dove accidentalmente faranno "evadere" un serial killer, il regista e sceneggiatore Luciano Capponi ci parla del controllo del caos, o meglio di come ci piacerebbe controllare il caos esistente fuori e dentro di noi. Lui, Capponi, ci prova a controllare il disordine, a crearne uno tutto suo. Lo fa passando di continuo di situazione in situazione, utilizzando codici e stili cinematografici d'altri tempi che in certi casi, per il loro surrealismo onirico, ricordano quelli felliniani o di Buñuel. Forse quello che non funziona nel film è proprio questo: la troppa carne di diverso tipo messa sulla brace e lasciata cuocere lo stesso tempo: qualcosa ne esce bruciata, altra poco cotta, un po' di roba per fortuna esce al punto giusto.
Capponi, con che risultato è opinabile, c'ha provato a mettere insieme in modo originale introspezione e commedia, dramma e fantascienza (perché come si vede nel prologo a creare il vino magico è stato un errore di un'astronave aliena posizionata sopra la Terra), cospirazione (perché a un certo punto arrivano dei men in black a conoscenza del fatto eccezionale) e misticismo. E lo ha fatto utilizzando attori di contorno niente male come Barbara Bouchet (irriconoscibile), Armando De Razza e Francesco Salvi. Purtroppo faticano a convincerci, roba mica da poco, i due attori protagonisti, Pietro Ragusa e Francesco Martino, interpreti poco ispirati di due personaggi troppo stereotipati.

Butterfly Zone - Il senso della farfalla è la prima parte di una trilogia sull'aldilà che Luciano Capponi ha da poco proseguito con Il Flauto. Protagonista di questa nuova pellicola, in uscita il 17 ottobre, è l'ex pugile Patrizio Oliva che in Butterfly Zone interpreta un senatore romano, ovviamente morto.


BUTTERFLY ZONE - IL SENSO DELLA FARFALLA


 





Titolo originale
id.
Regia
Luciano Capponi
Sceneggiatura
Luciano Capponi
Nazione
Italia
Anno
2009
Case di produzione
Play Phoenix Production
Personaggi e interpreti
Vladimiro (Pietro Ragusa), Amilcare (Francesco Martino), Prof Chenier, padre di Vladimiro (Francesco Salvi), Lidia de Carolis (Alessandra Rambaldi), donna con i baffi (Barbara Bouchet), un uomo (Vincent Riotta), senatore romano (Patrizio Oliva), Eriberto di Monsaio (Giorgio Colangeli), Nocolaj Savicevich (Damir Todorovic)
Fotografia
Giulio Pietromarchi
Montaggio
Maria Cristina Sansone
Musiche
Luciano Capponi
Sito ufficiale


Nessun commento

Powered by Blogger.