Header Ads

[RECENSIONE] Oltre i confini del male - Insidious 2

Con questo secondo capitolo di Insidious esce fuori evidente che il regista James Wan ha (già da tempo?) perso per strada la voglia di spaventare e sparato le sue cartucce migliori. In tutto il film c'è solamente una scena capace (un pochino) di creare tensione ed è quella con il pianoforte che suona da solo, il resto del repertorio proprio non ce la fa a spaventare, quasi viene da pensare che non ci prova nemmeno.
La situazione tedio migliora comunque nella seconda parte, anche questa volta ambientata nel regno dei morti. Ad andarci questa volta Carl e Dalton per riprendersi il vero Josh, da un po' di tempo non più il padre affettuoso e premuroso di sempre. Il viaggio dimostra ancora una volta che il mondo dei morti e quello dei vivi convivono più di quanto possiamo immaginare, soprattutto però dà una spiegazione a parecchie cose accadute nel primo film. A qualcuno la cosa potrà sembrare anche la regina delle paraculate, perché con la scusa vengono riproposte alcune sequenze del film precedente, invece bisogna riconoscere una certa inventiva che però è da attribuire più allo sceneggiatore Leigh Whannell che al regista oramai stufo e desideroso di passare ad altri generi.
Oltre i confini del male - Insidious 2 a tirar le somme comunque delude. Principalmente perché non fa paura anzi, peggio ancora, alcune scene che dovrebbero farci saltare dalla sedia finiscono per farci ridere se non scompisciare e non per esorcizzare la fifa ma per il senso del ridicolo che le caratterizza.  




OLTRE I CONFINI DEL MALE - INSIDIOUS 2



  





Titolo originale
Insidious: Chapter 2
Regia
James Wan
Sceneggiatura
Leigh Whannell
Nazione
USA
Anno
2013
Case di produzione
Blumhouse Productions, Entertainment One, FilmDistrict, IM Global, Room 101
Personaggi e interpreti
Josh Lambert (Patrick Wilson), Renai Lambert (Rose Byrne), Dalton Lambert (Ty Simpkins), Lorraine Lambert (Barbara Hershey), Foster Lambert (Andrew Astor), Carl (Steve Coulter), Specs (Leigh Whannell), Tucker (Angus Sampson), Elise Rainier (Lin Shaye)
Fotografia
John R. Leonetti
Montaggio
Kirk M. Morri
Musiche
Joseph Bishara
Sito ufficiale


Nessun commento

Powered by Blogger.