Header Ads

Bad Milo! - RECENSIONE

Ecco un film leggero, che a raccontarlo ci si immagina una cosa trashissima ma non è così. Perché Bad Milo! raccontando di un uomo, Duncan (Ken Marino), che defeca un mostro (il Milo del titolo) che uccide chi gli procura stress e nervosismo intraprende una inaspettata variante sul tema del doppio per niente banale. Ne esce un film piuttosto equilibrato: divertente quanto basta e con la giusta percentuale di serietà, senza far naufragare il tutto nel dramma della melassa o nella commedia scatologica.
In Bad Milo! è come se Hulk incontrasse la covata malefica di David Cronenberg senza però tutta quella negatività. Merito sicuramente del copione, scritto da Benjamin Hayes insieme al regista Jacob Vaughan, capace di non prendersi quasi per niente sul serio senza però, ricordiamolo un'altra volta, ricorrere alla comicità scoreggiona dei vari Scary Movie o cinepanettoni, tanto per fare due esempi. Ne esce un film dotato di un certo brio sia nei dialoghi che nelle scene sanguinolente.
A vaneggiare due secondi mi viene da concludere che forse Bad Milo! in fin dei conti rappresenta la nascita di un processo formativo: quello tra Duncan e Milo nel film, soprattutto però quello reale tra Hayes e Vaughan. I due, Hayes e Vaughan, funzionano piuttosto bene e spero davvero che continuino a lavorare insieme per vedere cosa è nato da quel parto/collaborazione rappresentato da Bad Milo!. In altre parole: possono fare di meglio, me lo sento.
Comunque sia un punto in più il film, inedito in Italia, lo porta a casa grazie alla partecipazione di Peter Stormare nel ruolo dello strizzacervelli di Duncan.

Nessun commento

Powered by Blogger.