Header Ads

[RECENSIONE] The Babadook

The Babadook è un buon esempio di come i film del terrore, anche quelli con i mostri, possano essere metafore di orrori e paure terrene. Perché l'uomo nero che terrorizza Amelia e suo figlio Samuel non fa altro che far affiorare in loro cose nascoste nemmeno poi così bene. A partire dalla paura dell'abbandono di Samuel, cresciuto senza padre, morto per portare sua moglie a partorirlo, e la paura di Amelia di non farcela a sopportare il lutto nonostante sia passato qualche anno, paura che diventa quasi un odio verso Samuel. La figura del padre morto emerge, e poi appare, insieme alla comparsa del Babadook, una sorta di uomo nero che, si badi bene, ha bisogno di un invito per manifestarsi. Madre e figlio velocemente perdono quel briciolo di ragione che gli era rimasto, fino a ritrovarsi uno contro l'altro con il boogeyeman interpretato/manifestato sia da Samuel che dalla madre Amelia. Il Babadook sembra diventare sempre di più una materializzazione delle loro paure, un vero e proprio sfogo per manifestare apertamente quello che passa loro per la testa e quindi in un certo senso pur ritrovandosi l'uno contro l'altro il Babadook li unisce in una specie di allucinazione collettiva che fa sobbalzare il letto stile L'Esorcista o che fa spostare oggetti e persone in modo inspiegabile. Quei momenti forse vanno visti così: non come una incongruenza a questa interpretazione ma come manifestazione estrema, finale, dei loro stati d'animo e l'anello che porterà poi mamma e figlioletto ad una tregua che è un chiarimento e una riappacificazione. Le paure, l'elaborazione del lutto e della perdita, vengono da loro scacciate e relegate in un angolo della casa-cervello, un luogo della memoria dolorosa da isolare per non incapparci più per errori dovuti a debolezze emotive. L'australiana Jennifer Kent realizza con The Babadook un buon film che riesce a coinvolgere proprio per la sua capacità di trasformare una classica storia spaventosa in qualcosa di più profondo. Teniamola d'occhio e aspettiamo fiduciosi una distribuzione italiana del film.

Il trailer di The Babadook.

Nessun commento

Powered by Blogger.