Header Ads

Il pensiero di Wes Anderson sui film del terrore

Ospite della Festa del Cinema di Roma, il regista Wes Anderson ha dichiarato che non gli dispiacerebbe dirigere un film del terrore.


«Con il tipo di film che realizzo, dovresti chiederti "Questa parte dovrebbe essere divertente o triste?" e risponderti "Be' non lo so, non ne sono sicuro". Daltra parte voglio che sia così.
Quando invece realizzi un thriller o un horror, devi essere spaventato qui, devi sentirti sollevato di là, in altri momenti ti deve spiegare qualcosa così da conoscere la parte successiva, per essere ancora più spaventato. Mi piace l’idea dei requisiti e degli obblighi che fanno parte del lavorare a quel genere.».

Sono sicuro che con il suo inconfondibile stile surreale e barocco Wes Anderson potrebbe dire la sua sul genere che più ci piace. E già con l'atipico giallo Grand Budapest Hotel (leggi la recensione) ha dato prova di esserne in grado.

Nessun commento

Powered by Blogger.