Header Ads

[TOHFF] I rischi dell'amore nel film In a Lonely Place


Al Tohorror Film Fest sarà presentato anche In a Lonely Place, lungometraggio scritto e diretto da Davide Montecchi. Protagonisti del film sono Thomas (Luigi Busignani) e il suo amore segreto Sonia (Lucrezia Frenquellucci).

La trama, che rubiamo dalla pagina FB (link) del film, scendendo più nei dettagli dice che:
 

In a lonely place parla d’amore. In a lonely place parla di passione. In a lonely place parla di un ossessione. Ogni storia d’amore non è forse l’insieme di queste tre cose? E in un rapporto d’amore, ognuno non cerca anche sé stesso attraverso l’altro? Un percorso che ci porta e ci invita ad attraversare insieme tutti i comportamenti automatici, falsi, costruiti, per raggiungere la nostra essenza più profonda e vera. Una via a tratti bellissima, a tratti terribile. Una via di conoscenza. Questa è la fede del protagonista del film, Thomas. Una fede laica, non dogmaticamente religiosa. La fede che solo la conoscenza di sé possa sconfiggere la morte, e donare l’immortalità a chi la possiede. Ed è questo il grande regalo d’amore che ha preparato per Teresa, la ragazza da lui amata da sempre segretamente. La conoscenza. Tutto è pronto nel grande hotel abbandonato. Lui la sta aspettando, sorridente, illuminato dalla luce del tramonto. Non vede l’ora di farle questo bellissimo regalo. Ma la conoscenza del sé per Teresa sarà spaventosa, angosciante, dolorosa. Come ogni rapporto di amore.



Nessun commento

Powered by Blogger.