Header Ads

[NEWS] Al via il primo L'Aquila Horror Film Festival, i film in concorso

È davvero un piacere per me da aquilano poter scrivere che finalmente anche la mia città, L'Aquila, ha il suo Festival dedicato al cinema dell'orrore. Doveva esserci a fine ottobre ma i forti terremoti che hanno colpito il centro Italia lo hanno, giustamente, fatto slittare di un mese. Le nuove date sono dal 24 al 27: quattro giorni ricchi di eventi legati non solo al cinema dell'orrore ma a quella cultura in generale: libri, giochi, fumetti, fotografie e quant'altro abbia a che fare con la cara vecchia emozione della paura. Ideatore dell'iniziativa l'organizzatore di eventi, anche lui aquilano e appassionato come me da sempre di film dell'orrore, Marcello Di Giacomo.


Il piacere raddoppia se considero che farò parte della giuria che deciderà il film vincente tra quelli in concorso che sono, per quanto riguarda i lungometraggi:

The Invitation di Karyn Kusama, film che da queste parti abbiamo già segnalato, anche perché si tratta del nuovo lavoro della regista di Jennifer's Body.

The Neon Demon, il nuovo film (odiatissimo o amatissimo) di sua maestà Nicolas Winding Refn, passato a giugno nelle nostre sale. Una rilettura di Suspiria prima del remake ufficiale di Luca Guadagnino? Un feroce atto d'accusa contro la società delle apparenze? Qui la mia personale analisi.

Lacrime di Sangue di Hélène Cattet e Bruno Forzani, film che stravolge il giallo all'italiana e il concetto di assassino utilizzando una grammatica per certi versi più vicina alla video arte che al cinema. Una vecchia recensione del klub 99 la trovate qui (link). 

Somnia di Mike Flanagan. Storia di un ragazzino che ha la capacità di portare nel mondo reale quello che sogna, cose belle e cose brutte, farfalle e mostri. Dirige Mike Flanagan il regista sempre più in ascesa di Oculus e Ouija 2 (pellicola da pochissimo passata nelle sale italiane).

Protagonista di In a Lonely Place di Davide Montecchi è Thomas convinto che grazie alla conoscenza di sé si può sconfiggere la morte. Segretamente innamorato di Teresa vorrà donare a lei questa sua illuminazione. Dopo il film ci sarà un incontro con il regista.

My Little Sister di Maurizio e Roberto Del Piccolo. È lo slasher che ha vinto l'ultimo Fantafestival e che recentemente è passato anche al ToHorror Film Fest. Ambientato in un bosco racconta dell'elaborazione del lutto da parte di Igor, che da piccolo perse il padre a causa della sorella piccola Erika.

I corti selezionati per il concorso sono invece:

They Will All Die In Space di Javier Chillon, Lilly di Miren Patel, A New Home di Ziga Virc, Djinn Tonic di Domenico Guidetti, Souvenir di Mario Orman, Tanatria di Sergio Manuel Sanchez, Undercover Mistress di Giulio Ciancamerla, Rape'n'Woods di Andrea Epifani, Questione di Sguardi di Luca Alessandro (link alla recensione), Evil Selfie di Eros Bosi, L'intruso di Francesco Roder e L'Uomo Nero di Flavio Sciole’.

Ospite speciale del Festival l'effettista e regista Sergio Stivaletti il quale porterà la cipia restaurata del suo film Maschera di Cera (MDC).
Il programma completo del Festival lo potete vedere e scaricare qui, per aggiornamenti e altre cose consigliamo di visitare la pagina FB ufficiale.

Leggi l'articolo sui vincitori del Festival.



Nessun commento

Powered by Blogger.