Header Ads

Parliamo un po' di Free Fire di Ben Wheatley

Ancora non ha una distribuzione italiana Free Fire, l'ultimo film di Ben Wheatley, il regista di Killer in Viaggio. Nonostante sia dell'anno scorso. Come se non ci fosse un cast accattivante composto da Cillian Murphy (28 Giorni Dopo, Inception), Sharlto Copley (District 9), Brie Larson (Kong: Skull Island), Armie Hammer (Mine), Enzo Cilenti (Kick-Ass 2), Michael Smiley (La Fine del Mondo, Kill List di Wheatley), Jack Reynor e Babou Ceesay (Severance - Tagli al Personale). Nonostante la produzione esecutiva di Martin Scorsese. Anche se ha partecipato a numerosi festival in giro per il mondo, compreso (a novembre) quello di Torino. Non c'erano distributori in sala quel giorno? C'erano ma dormivano perché il film in verità fa cagare? Non credo.
Per dire, sempre a proposito di distribuzione: il 21 giugno Free Fire è stato distribuito in Slovenia.


Che storia racconta Free Fire?

1978, a Boston due gang criminali si incontrano in un magazzino per acquistare delle armi. Dovrebbero accordarsi ma presto la situazione degenera dando inizio ad un gioco al massacro.

Insomma, così a scatola chiusa il film sembrerebbe interessante e meritevole di una distribuzione italiana. Anche il trailer rilasciato da A24, che distribuisce negli USA, convince tra linguaggio scurrile e situazioni tra il drammatico e il comico.


L'impressione è che i Cani da Rapina di Quentin Tarantino si siano incrociati con il dinamismo e la leggerezza di Edgar Wright. Mi piacerebbe scoprire se come al solito dico cazzate o se è uno di quei rari casi in cui ci prendo.

Free Fire è stato scritto e montato dal regista insieme alla moglie e sua abituale collaboratrice abituale Amy Jump.



Nessun commento

Powered by Blogger.