[RECENSIONE] Notte Nuda

Mentre tutti, o quasi tutti, vanno verso direzioni facili e alla moda, Lorenzo Lepori con Notte Nuda continua su una strada che se ne sbatte delle regole della logica, e della narrazione tradizionale.

In Notte Nuda quello che succede molto spesso non viene spiegato: l’irrazionale accade perché accade e basta, improvvisamente, come nel miglior Lucio Fulci, tanto per scomodare un nome importante, anche perché il film Lepori lo ha scritto insieme ad Antonio Tentori, che Fulci conosce piuttosto bene.C’è l’anarchia del suo cinema, la dissoluzione del senno oltre le regole degli horror tradizionali fatti con il solito stampo e in cui tutto alla fine deve essere chiarito. E lo fa con una certa ironia, senza prendersi troppo sul serio, anzi divertendosi nel lasciare lo stronzo protagonista -interpretato da Pascal Persiano (Voci dal Profondo di Fulci, e due)- trascinato dalla corrente del suo destino inevitabile, perso nella selva oscura della sua vita sbagliata e dissoluta, corrosa dai sensi di colpa e dalla paranoia. Una ironia calcolata e studiata, grottesca e mai involontaria.

Henrj Bartolini e Simona Vannelli in Notte Nuda di Lorenzo LeporiFonte FB.

E poi ci sono le tre donne (Simona VannelliYana Proshkina e Concetta Pagliarella): nude, morte, un po’ vampire, un po’ streghe, in qualche modo ritornanti, vendicative. Conferiscono al film un sapore e un’atmosfera provenienti da altre epoche, abbastanza lontane.

Notte Nuda racconta una storia sporca di delinquenza e di vendetta ultraterrena utilizzando un luogo (il bosco di Ponte Buggianese) scosceso, fangoso, angusto che con le sue reali difficoltà morfologiche è andato ad arricchire il film diventando un vero e proprio personaggio aggiunto, uno spazio metaforico. Lepori è stato infatti capace di fare di necessità virtù, di trarre a suo vantaggio i vari ostacoli, compreso l’incredibile caldo di quell’estate di due anni fa, migliorando il suo lavoro. Azzeccate sono in questo senso anche le riprese a mano capaci di trasmettere il caos dentro e fuori il personaggio protagonista e il suo amico Andrea (Henrj Bartolini).

Alle cose che funzionano meno, l’aggressione dei malviventi ai due protagonisti, i pochissimi effetti digitali, ci passiamo volentieri sopra perché il resto -nella sua semplice e sporca messa in scena- funziona.

Notte Nuda è disponibile in DVD per l’acquisto.
Ebay
Amazon.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *