06 novembre 2018

[NEWS] Francesco Longo ci aggiorna su Clara


Dopo alcuni corti come Skizophrenia e Nyctophobia il regista Francesco Longo sta per esordire nel lungometraggio con Clara.

Il film rielabora la leggenda intorno alla Villa Malvasia di Bologna, un luogo in cui agli inizi del '900 fu murata viva una bambina di nome Clara perché manifestava doti di preveggenza, oppure perché beccata ad amoreggiare con il figlio del padrone di casa, le principali versioni sono queste due.
Si dice che oggi passando da quelle parti sia facile ascoltare i lamenti della ragazzina, se non le sue grida, addirittura sembra che in certi giorni il fantasma della bimba sia possibile vederlo aggirarsi nell'incolto giardino che circonda la disabitata abitazione.


Abbiamo già avuto modo di parlarne con Longo questa estate,  prima che le riprese iniziassero a settembre.
In questi ultimi due mesi sulla pagina FB ufficiale del film sono state pubblicate un bel po' di foto sulla lavorazione.


Cercando di saperne qualcosa in più siamo tornati a chiacchierare col regista.

La prima cosa che ci dice è che Clara «richiama tantissimo gli anni '80: il cinema italiano di Argento e Bava e tanto Sam Raimi, anche se Clara è abbastanza serio come film. Ci sono tanti omaggi e citazioni. Il 90% degli effetti del film sono analogici, ci sono state sessione di 6-7 ore di trucco, abbiamo rispettato anche questo degli anni '80. Ci sarà anche qualche visual effect curato da me solo però dove serve, perché nell'horror sono spesso superflui e troppo finti. Abbiamo usato tanto trucco e sono contento del risultato. La produzione si è concentrata soprattutto su quello perché ce n'è stato davvero parecchio, soprattutto in una scena.».


Il teaser trailer uscirà a breve, il tempo di girare le ultime due veloci sequenze rimaste.
La data di pubblicazione si saprà sulla pagina FB, come da annuncio lì fatto poche ore fa.



Interpreti principali del film sono Veronica Urban (già apparsa in altri lavori di Longo), Alice Ronsisvalle, Natasha Gosgnach, Caterina Cioli Puviani, Giada Cameriere, Charles Goodger, Kelevra Keila, Andrea Dante Monari, Michael Segal (Colour From the Dark, Virus - Extreme Contamination, Lion, The Wicked Gift, Fino All'Inferno), Orfeo Orlando, David White e Aurora Elli (nella parte di Clara).

FL: «Lo abbiamo girato in inglese, anche perché all'estero abbiamo più risposta, tenterò di venderlo così anche in Italia, se poi ci fanno qualche bella proposta per doppiarlo lo faremo, le attrezzature e gli studi per farlo li abbiamo.».

David White e Michael Segal, oltre ad aver recitato nel film, hanno supervisionato le pronunce in inglese degli attori. Anche per questo, ci dice il regista, «Abbiamo deciso di trasformare la protagonista da americana ad inglese.».

Dietro le telecamere hanno lavorato Nicola Pegg (Escape From Madness) come assistente alla regia, «ma io l'ho considerato quasi un co-regista» ci ha confessato Longo, l'aiuto regista Manuel Cavallina, la direttrice della fotografia Elisa Russo, le truccatrici ed effettiste Silvia Rosa e Cristina Forgione, Chiara Scaglianti come fonico di presa diretta e Zoe Innocenti e Debora Zennaro come segretarie di edizione.

Prodotto dalla Moonlight Legacy e The Bloor Pictures, musicato dai Dead Like JulietClara sarà presentato in anteprima assoluta al Creepy Crypt di Berlino, festival dove c'è stata la prima anche di After Midnight.

Nessun commento:

Posta un commento