[NEWS] I vincitori del 3° Oltre lo Specchio – Milano Film Festival

[NEWS] I vincitori del 3° Oltre lo Specchio – Milano Film Festival
pubblicità

Si è conclusa il 24 novembre la 3a edizione di Oltre lo Specchio – Milano Film Festival con la proclamazione dei vincitori.

Questi i tre lungometraggi classificati:

Primo posto per Lumina di Samuele Sestieri.

Una piccola troupe, in modalità guerrigliera e documentaristica, ha filmato borghi abbandonati in Basilicata, la regione che ha ispirato l’intero progetto per i suoi paesaggi desertici e le sue rovine fatiscenti. Parte del film è girata anche in una serie di luoghi nascosti nel Lazio. Tutti i frammenti filmati col cellulare sono invece privi di sceneggiatura e seguono la coppia di attori nella vita quotidiana di una relazione amorosa.

Queste le parole di Sestieri:

Lumina per me ha sempre rappresentato una fiaba moderna sull’amore e sulle immagini. Inizia come un documentario di fantascienza per trasformarsi in un racconto di formazione molto intimo e personale. Alla base del film c’è la fede in un cinema povero e fieramente low budget che utilizza i fantasmi architettonici del nostro paese per inscenare il peso della perdita, dell’assenza e del vuoto.

La protagonista tocca gli oggetti come fossero riattivatori di memoria, unici custodi di un passato dimenticato: ogni inquadratura vuole essere un atto d’amore nei suoi confronti, un tentativo di poter ricostruire il sentimento a partire da questi occhi che vedono per la prima volta. Lei è la fonte di energia che riporta luce a un mondo di rovine. (Fonte: Facebook).

Nel cast di Lumina: Carlotta Velda Mei, Matteo Cecchi, Laura Sinceri, Vasile Moroșan.

Secondo classificato Prayers for the Stolen di Tatiana Huezo.

La vita in una città in guerra vista attraverso gli occhi di tre giovani ragazze in cammino verso l’adolescenza.

Il film, che la Huezo ha anche scritto basandosi sul romanzo di Jennifer Clement (Le Ragazze Rubate, Guanda), è interpretato da Mayra Batalla, Norma Pablo, Memo Villegas, David Illescas, Alejandra Camacho, Eileen Yañez.

Jennifer Clement è un’autrice statunitense. Nel 2015 è stata eletta prima donna presidente di PEN International, un’associazione e organizzazione internazionale non governativa di scrittori fondata nel 1921. Sotto la sua guida sono stati creati il ​​rivoluzionario Manifesto delle donne di PEN International e il Manifesto della democrazia dell’immaginazione.

Si piazza terzo Akilla’s Escape di Charles Officer.

Dal regista del documentario Unarmed Verses.

Il soldato Akilla Brown (Saul Williams) cattura un ragazzo giamaicano di quindici anni (Thamela Mpumlwana) all’indomani di una rapina a mano armata. In una notte estenuante, Akilla affronta un ciclo di violenze a cui pensava di essere sfuggito.

Nel cast: Donisha Rita Claire Prendergast, Vic Mensa, Olunike Adeliyi, Shomari Downer, Theresa Tova, Ronnie Rowe.

Vi lasciamo con le tre locandine dei film vincitori.

pubblicità

pubblicità

redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *