[NEWS] I premi cinematografici del 7° Abruzzo Horror Festival

[NEWS] I premi cinematografici del 7° Abruzzo Horror Festival
pubblicità

Si è da poco conclusa a L’Aquila la premiazione cinematografica della settima edizione dell’Abruzzo Horror Festival.

Questi i componenti della giuria di quest’anno:

Il presidente Marcello Garofalo: critico cinematografico, regista, saggista (Il cinema è mito, Minimum Fax), romanziere, curatore di mostre. Collabora con Ciak e fa parte del comitato di redazione di Segnocinema.

Francesco Belliti, saggista, collaboratore della rivista Nocturno Cinema.

Davide Ricci, redattore e critico cinematografico, social media manager del festival Visioni Notturne.

Lo storico del cinema Piercesare Stagni, co-autore del libro Suspiria e dintorni, conversazione con Luciano Tovoli.

Erano presenti nella sala del Palazzetto dei nobili solamente gli ultimi tre.

I premi da loro assegnati vanno a:

Squish di Xavier Seron (Belgio), miglior cortometraggio.

Queste le motivazioni di Marcello Garofalo:

Perché, assistitito da una limpida fotografia in bianco e nero, da dialoghi brillanti, ottime perfomance attoriali, dimostra che in venti minuti a scatenare l’angoscia può essere anche un grande inganno e che ossa schiacciate e schizzi di sangue possono scavalcare gli steccati del genere ed essere metafora di molto altro avente a che fare con i paradossi e le ingiustizie della società.

Stella Strega di Federico Sfascia, vince invece il premio come miglior film. Ritira il premio l’agente di Sfascia, Donatella Franciosi.

Per aver realizzato un’opera spigliata e ilare in cui il regista rimanda senza pudore al cinema di genere in voga negli anni ’80 dove in grottesco il disgusto originato dall’effetto splatter e la consapevolezza del gioco sovrastano la condizione dello spavento. Tra i “demoni” di Bava “la casa” di Raimi, gli omaggi musicali instistiti a Carpenter di The Fog, al diavolo assiro di Friedkin c’è posto anche per gli insert di una coppia di bravissimi gatti. Divertirsi con il genere puù essere il passo giusto per affrontare poi percorsi più spericolati e più personali.

Novità di quest’anno dell’Abruzzo Horror Festival l’aggiunta di un’altra giuria, formata dal seguitissimo canale social Ore d’orrore, che ha assegnato i vespertili d’oro a:

Squish, miglior corto.

Per Horror intendo… di Paola Settimini, miglior film.

pubblicità

pubblicità

Roberto Junior Fusco

Fondatore e amministratore del sito. Contatto: robertojuniorfusco@klub99.it Collabora con klub99.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *