klub99.it

Il corto Los Huesos nella collezione del MOMA di New York

Sul duo cileno di registi-animatori formato da Cristóbal León e Joaquín Cociña abbiamo una certa fissa, e il numero di articoli che gli abbiamo dedicato ne è la prova.

La loro stop-motion sperimentale unita al loro interesse per la storia (passata e presente) del loro paese ci intrigano.

Ebbene, il loro corto Los Huesos, già vincitore del Leone d’oro a Venezia nel 2021, entra a far parte della collezione del Museum Of Modern Art (MOMA) di New York.

Lo annuncia Leon sul suo profilo instagram con queste parole:

Siamo orgogliosi di condividere che Los Huesos è stato recentemente acquisito dal MOMA di New York per entrar a far parte della loro collezione. Per noi è molto significativo che Los Huesos entri in una delle principali collezioni di arte moderna e contemporanea del mondo, dove sappiamo che sarà nelle migliori mani per garantirne la conservazione e l’adattamento alle tecnologie future.

Vedete il post originale in basso.

Di cosa parla il corto?

Los huesos è un resoconto immaginario del primo film animato in stop-motion al mondo. Realizzato nel 1901 e riscoperto solo oggi, mentre il Cile lavora a una nuova costituzione, il film mostra un rituale eseguito da una ragazza che sembra utilizzare dei cadaveri. Tra questi appaiono anche Diego Portales e Jaime Guzmán, due figure cruciali nella costruzione del Cile autoritario e oligarchico.

Guarda Los Huesos (a.k.a. The Bones) in streaming.

Powered by JustWatch

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Los Huesos (The Bones) (@loshuesos.shortfilm)

Le teste al guinzaglio di Diego Portales e Jaime Guzmán


Pubblicato

in

,

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *