klub99.it

Tag: 2022

  • [RECENSIONE] What the Waters Left Behind: Scars (Nicolás Onetti)

    [RECENSIONE] What the Waters Left Behind: Scars (Nicolás Onetti)

    Tornano gli assassini cannibali argentini di Epecuén di What the Waters Left Behind (qui la recensione) e questa volta se la prendono con un gruppo rock in tournée. Come per (quasi) ogni sequel di uno slasher questo Scars (diretto dal solo Nicolás Onetti) non aggiunge niente di nuovo rispetto al primo film e dopo averci presentato…

  • [RECENSIONE] Monstrous (Chris Sivertson)

    [RECENSIONE] Monstrous (Chris Sivertson)

    Attenzione: questa recensione sul film Monstrous di Chris Sivertson contiene anticipazioni sulla trama. Quando il bistrattato cinema horror (e di genere più in generale) diventa il mezzo per raccontare qualcos’altro. È il caso di Monstrous: nuovo film di Chris Sivertson, scritto da Carol Chrest e interpretato da Christina Ricci e Santino Barnard, nei ruoli di…

  • [RECENSIONE] M3GAN (Gerard Johnstone)

    [RECENSIONE] M3GAN (Gerard Johnstone)

    Dai quei furbetti di Jason Blum e James Wan arrivava nel 2022 M3GAN: film diretto da Gerard Johnstone con l’alta ambizione di dire qualcosa di nuovo sul tema delle macchine che si ribellano all’uomo. Questa volta si parla di un’androide sperimentale (pensato per essere venduto nei negozi) che ha l’aspetto di una ragazzina e che…

  • [RECENSIONE] Smile (Parker Finn)

    [RECENSIONE] Smile (Parker Finn)

    Non c’è niente di nuovo nella storia raccontata in Smile, esordio nel lungometraggio di Parker Finn. Il solito compitino ben eseguito ma parecchio prevedibile nel suo svolgimento. Protagonista la psichiatra Rose che finisce al centro di una catena di suicidi. Avvenimenti sempre più allucinatori che rischiano di farla crollare psicologicamente. Ma ovviamente pazza non è…

  • [RECENSIONE] Manodopera (Alain Ughetto)

    [RECENSIONE] Manodopera (Alain Ughetto)

    È sempre attuale la storia che racconta Alain Ughetto nel suo Manodopera. Quando il posto che ci ha dato i natali non offre niente per campare dignitosamente si va da un’altra parte. E se non basta un’altra città si va in un’altra nazione. Anche noi italiani lo abbiamo fatto (e lo facciamo ancora). E così…

  • [RECENSIONE] Don’t look At The Demon (Brando Lee)

    [RECENSIONE] Don’t look At The Demon (Brando Lee)

    C’è un po’ tutto il catalogo dei più abusati luoghi comuni del cinema horror nel film malese Don’t Look At The Demon di Brando Lee. Dalla troupe televisiva che si occupa di paranormale, con la sua protagonista veggente dal passato oscuro rimosso, alla casa infestata con la sua bella cantina, le sue stanze segrete, le…