[FANTAFESTIVAL 40] La seconda giornata

[FANTAFESTIVAL 40] La seconda giornata
pubblicità

I corti e i film presentati durante la seconda giornata del Fantafestival 40.

Facelift (2020) di Virat Pal.

Nazione: Stati Uniti d’America.
Durata: 15′
Sceneggiatura: Virat Pal.
Attori: Cara Loften, Carly Jones, Penny Orloff, Rashmi Rustagi.

Essie c’ha le corna e va in depressione. Chiusa in casa riceve in regalo una moderna maschera di bellezza che promette miracoli, basta seguire tre semplici regole. Usarla solo due volte, regalarla subito dopo, non dire niente a nessuno. Facile no? Manco per niente.

Quando ci si fa condizionare da qualcosa, vuoi che sia un tradimento, la mancanza di fiducia in sé stessi, un prodotto commerciale diabolico, va a finire sempre male, si sa. Discreto.

Deathyard (2019) di Daniel Ballard e Taylor Hellhake.

Nazione: Stati Uniti d’America.
Durata: 6′
Sceneggiatura: Daniel Ballard.
Attori: Lauren Rivas, Tyler Black, Anna Lynn Holleman, Donnie Dalton, Mathew Slagel, Holden Short, Grayson Toney, Maya Taylor, Seth Brown.

Poco più di cinque minuti indiavolati con una povera ragazza che fugge da una famiglia tra Texas Chainsaw Massacre e le Colline Hanno gli Occhi. Quando scopre di chi fidarsi e di chi no, saltando le solite apparenze, è forse troppo tardi. Ben realizzato ma alla fine, al di là della maniera e dei rimandi, non c’è altro.

Curiosità: Deathyard è stato girato in una attrazione nel North Carolina famosa tra gli amanti dei luoghi infestati.

Leggi anche:
[FANTAFESTIVAL 40] La prima giornata.

Mushi (2019) di Odin Jurray.

Nazione: Australia.
Durata: 12′
Sceneggiatura: Odin Jurray.
Attori: Sheena Reyes, Dale Crawford.

Un parassita infesta il cervallo di una ragazza. Un body horror disperato e disturbante soprattutto per la solitudine della protagonista e la desolazione dei luoghi. Girato in un bianco e nero, in 4/3 e senza dialoghi.

OverKill (2019) di Alex Montilla.

Nazione: Stati Uniti d’America.
Durata: 15′
Sceneggiatura: Alex Montilla.
Attori: Amy Letcher, Will Coffin, Mike Hall, Timothy Guion Smith, Bud Galloway, Tristin Hagen Duane Ervin.

Un gruppo di ragazzi in campeggio uccisi da un indistruttibile essere mascherato. Se su dieci milioni di film con questo canovaccio nove sono seri, questo OverKill appartiene al restante milione che prende tutto con ironia. E non sbaglia.

Leggi anche:
[FANTAFESTIVAL 40] La terza giornata.

Salon Styx (2020) di Alexander Peskador.

Nazione: Austria, Germania.
Durata: 6′
Sceneggiatura: Alexander Peskador, Stefanie Fridrik, Lorenzo Schicho, Gregor Schima.
Attori: Edis Konig, Angi Dolna, Andreas Radlherr.

Un rampante (e arrogante) uomo d’affari va da un parrucchiere prima di una importante riunione di lavoro. La sua giornata subirà un brusco cambio di programma. Salon Styx in pochi minuti crea un perfetto meccanismo degli equivoci.

Flagellum (2020) di Alessandro Catolfi.

Nazione: Italia
Durata: 12′
Sceneggiatura: Alessandro Catolfi.
Attori: Tommaso Cassuto, Edwige Von Hammersmark, Claudia Catolfi, Daniele De Nardo.

Religione, sensi di colpa e autoflagellazione. Temi scottanti affrontati con spennellate di grottesco. Catolfi è giovanissimo (15 anni circa) e gli si perdonano certe ingenuità, anche perché ha l’enorme pregio di non scimmiottare titoli famosi o argomenti alla moda. Insomma, le premesse per fare bene in futuro ci sono. Aspettiamo dunque i suoi prossimi lavori.

Leggi anche:
[FANTAFESTIVAL 40] La quarta giornata.

Snowy Desert di Tomas Sem Løkke-sørensen.

Nazione: Norvegia.
Durata: 6′

Corto sperimentale senza dialoghi girato in bianco e nero che risalta, come dice anche il titolo, la Norvegia e le sue terre desolate e deserte.

Brutal Realty, Inc. (2020) di Erik Boccio.

Nazione: Stati Uniti d’America.
Durata: 14′
Sceneggiatura: Joseph Mueller.
Attori: London May, Tyler Christiansen, Ted Greenberg, Craig McDonald, Melody Sabrina, Sarah Burns, Meggie Cherilus, Leandro Simozza.

Un batterista metal vuole reinventarsi come immobiliarista a Los Angeles.

Tutti i luoghi comuni sull’heavy metal vengono presi in giro in questo divertente corto che punta il dito sul mondo del lavoro, il mercato immobiliare, i media, il sogno americano.

Curiosità: l’attore protagonista London May ha suonato la batteria e il basso nel gruppo horror punk (?) Samhain.

Leggi anche:
[FANTAFESTIVAL 40] La quinta giornata.

Skin Walker (2019) di Christian Neuman.

Nazione: Lussemburgo, Belgio
Durta: 87′
Sceneggiatura: Christian Neuman
Attori: Amber Anderson, Jefferson Hall, Udo Kier, Sophie Mousel, Luc Schiltz, Sarah Lamesch, Luc Feit, Juliette Gillis.

Regine torna nel paese dove è vissuta da bambina. Il suo passato, il suo rimosso, riemergerà prepotentemente.

Tra passato e presente, ricordi reali e immaginati creati per non affrontare la realtà, bugie dette a fin di bene che tornano indietro a reclamare la vera verità, sensi di colpa che si fanno strada tra allucinazioni e una follia sempre più dilagante, Skin Walker è una piacevole sorpresa impreziosita dalla buona interpretazione di Amber Anderson e dalla presenza di Udo Kier. Meriterebbe un approfondimento.

pubblicità

pubblicità

Roberto Junior Fusco

Fondatore e amministratore del sito. Contatto: robertojuniorfusco@klub99.it Collabora con klub99.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *